TwitterFacebookGoogle+

Cosa pensano realmente gli italiani degli impegni elettorali dei candidati

Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le promesse e gli annunci da parte dei diversi leader politici impegnati nella campagna elettorale in vista del voto del 4 marzo. Il sondaggio, condotto dall’Istituto Demopolis, rivela un diffuso scetticismo in ampi segmenti dell’opinione pubblica.

Un quarto degli italiani le ritiene proposte concrete e fattibili di Governo; il 34% le considera solo promesse elettorali, finalizzate ad incrementare il consenso. Per il 41%, la maggioranza relativa dei cittadini, si tratta invece di annunci interessanti e condivisibili, ma difficilmente realizzabili: dall’aumento delle pensioni minime all’eliminazione del bollo auto, dal reddito di cittadinanza alla Flat tax, dall’abrogazione della Legge Fornero all’introduzione del salario minimo legale.

 

“Sui temi più rilevanti al centro del dibattito politico negli ultimi giorni – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – i cittadini sembrano avere le idee chiare: ammettono di condividere ampia parte delle proposte, riconoscendo però, nel contempo, la loro difficile sostenibilità economica”.

Quanto incidono le promesse elettorali sul consenso? Decisamente poco per circa i due terzi dei cittadini, che escludono di poter cambiare idea sulla base degli annunci dei diversi leader politici. Il 26%, poco più di un quarto degli italiani intervistati dall’Istituto Demopolis per il programma Otto e Mezzo, ammette invece che potrebbe decidere il proprio voto anche in base alle proposte che riterrà più convincenti.

Nota informativa 

L’indagine è stata condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, dal 16 al 18 gennaio 2018, per il programma Otto e Mezzo (LA7) su un campione stratificato di 1.000 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. Supervisione della rilevazione demoscopica con metodologie integrate cawi-cati di Marco E. Tabacchi. Coordinamento di  Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.  Approfondimenti e metodologia su: www.demopolis.it

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.