TwitterFacebookGoogle+

Cosa succede a Bankitalia dopo l'attacco del Pd e lo stop di Mattarella

Con 213 sì, 97 no e il parere favorevole del governo, la Camera ha approvato una mozione del Pd che impegna l’esecutivo a individuare, quale nuovo governatore della Banca d’Italia alla scadenza del mandato di Ignazio Visco, “la figura più idonea a garantire nuova fiducia” (Corriere). 

Il blitz

Il voto è arrivato a sorpresa, fanno sapere i vertici della Banca centrale: né loro, né gran parte dei deputati, né il governo sapevano della mozione contro Visco (Huffington Post). “Non ho un ruolo in questa vicenda”, dice il segretario del Pd Matteo Renzi (Sole24Ore). Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiesto che vengano rispettati i ruoli e l’interesse del Paese (Repubblica). “Un’entrata a gamba tesa della politica, inutile e dannosa”, commenta Francesco Giavazzi sul Corriere. Massimo Mucchetti, senatore Pd, dice a Repubblica: “Mossa sbagliata nel tentativo di inseguire i Cinque stelle”

Cosa succede ora

Palazzo Koch si difende facendo sapere di avere sempre agito in continuo contatto con il governo (Milano Finanza), ma la conferma di Visco come governatore appare difficile: si fanno i nomi di Salvatore Rossi, già direttore generale dell’Istituto, e del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.