TwitterFacebookGoogle+

Cremlino sui Panama Papers, contro di noi ex agenti Cia

(AGI) – Mosca, 4 apr. – L’inchiesta ‘Panama Papers’ e’ diretta soprattutto contro Vladimir Putin e la Russia, che ne costituiscono “il bersaglio principale” insieme “alla nostra stabilita’ e alle imminenti elezioni”, per i successi conseguiti in Siria che si tenta di oscurare: ne e’ convinto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, secondo il quale “questa cosiddetta comunita’ giornalistica”, vale a dire l’International Consortium of Investigative Journalism responsabile dello scoop, “la conosciamo bene”. Anzi, ha rincarato la dose Peskov, “ci sono un sacco di giornalisti la cui professione principale e’ improbabile sia il giornalismo: un mucchio di loro”, ha denunciato, “sono ex funzionari del Dipartimento di Stato americano, della Cia e di altri servizi speciali”. Le indagini del pool di giornalisti internazionali su societa’ off-shore e paradisi fiscali in cui sarebbero coinvolti numerosi potenti in tutto il mondo, sempre a detta di Peskov, non rivelerebbero comunque “niente di nuovo o di concreto” sul presidente Putin. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.