TwitterFacebookGoogle+

“Cresce il numero di persone possedute dal demonio”

Alla Radio Vaticana parla lo psichiatra Valter Cascioli, portavoce dell’Associazione internazionale esorcisti
Redazione – Roma

«Le pratiche dell’occultismo, del satanismo e dell’esoterismo aprono un po’ la strada all’attività demoniaca straordinaria».

È quanto avverte lo psichiatra Valter Cascioli, portavoce dell’Associazione internazionale esorcisti, dopo il messaggio inviato da Papa Francesco all’Aie, in occasione del primo convegno svolto a Roma in seguito al riconoscimento ufficiale  arrivato dal  Vaticano nello scorso giugno ad opera della Congregazione per il Clero.

«Il numero delle persone che si rivolgono a queste pratiche, con gravi danni sociali, psicologici, spirituali e morali, è in costante aumento – rivela Cascioli a Radio Vaticana – e questo ci preoccupa perché, di rimando, abbiamo anche un aumento dell’attività demoniaca straordinaria, in modo particolare vessazioni, ossessioni e soprattutto possessioni diaboliche».

Per lo psichiatra, «a volte sono sottovalutati i rischi che vengono da queste pratiche. La stessa attività demoniaca ordinaria, ovvero la tentazione, non viene presa molto in considerazione da chi ha una fede tiepida. Infatti, noi esortiamo a una maggiore vigilanza. Del resto, viviamo in un momento storico particolarmente critico dove la fretta, la superficialità, l’individualismo esasperato, la secolarizzazione sembrano quasi dominare la nostra società».

Afferma il portavoce dell’Associazione internazionale esorcisti: «La lotta contro il male e il maligno sta diventando sempre di più un’emergenza. Questo – spiega a Radio Vaticana – è chiaramente dovuto, oltre che all’azione diretta del nemico di Dio, all’affievolirsi della fede, alla `anomia´ cioè alla mancanza di valori e al relativismo culturale ormai dilagante. Per altri versi, assistiamo al continuo proliferare di messaggi mediatici, libri, programmi televisivi, prodotti cinematografici che in qualche modo, sulla scia del sensazionalismo e dello spettacolare, incentivano soprattutto le nuove generazioni a occuparsi dell’occultismo, del satanismo e talvolta a praticarlo».

Quanto all’azione diretta del diavolo, secondo quanto sostiene lo psichiatra Valter Cascioli, «dall’esperienza sul campo degli esorcisti, oggi la sua astuzia è quella di farci credere che lui non esista. E, sicuramente, un certo laicismo diffuso nella nostra società non ci aiuta. Il punto è sempre lo stesso: l’affievolirsi della fede».       Per il portavoce dell’Aie, «colpisce molto l’incidenza che hanno questi fenomeni dell’attività demoniaca straordinaria soprattutto sulle giovani generazioni e anche sulle famiglie. Sappiamo che colui che divide, il diavolo, non soltanto ci separa da Dio ma separa le persone, le famiglie; separa inoltre anche dalla realtà, perché a volte abbiamo delle situazioni di alienazione, anche mentale, che sono secondarie all’attività demoniaca straordinaria».

http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/esoricisti-exorcists-exorcistas-37171/

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.