TwitterFacebookGoogle+

Crozza-Trump spara in studio, "io presidente di tutti, tranne gay e musulmani"

Roma – “Oh my God, sono io il nuovo presidente? Ma è vero? Don’t you stay coglionando me?”. Bandiere a stelle e strisce sullo sfondo e parrucchino color paglia, Maurizio Crozza si è calato nei panni del neo-presidente Usa, Donald Trump, durante la trasmissione Crozza nel Paese delle Meraviglie in onda veenrdì in prima serata su La7.

“Sarò il presidente di tutti voi”, ha assicurato, “a parte gay, malati e musulmani”. Poi ha alzato la pistola, sparando a bruciapelo contro i fan maschi presenti.  “Troppi uomini”, spiegato. “Per me la cosa più importante è la Foundation International Global of America”, ha sottolineato, scoprendo un cartello con l’acronimo F.I.G.A. “Forse sono un pò maiale ma se l’America ha votato per me, forse c’è un pezzo di me dentro tutti voi. Sono dentro di te, e di te, e di te, e di te…”, ha aggiunto, indicando le donne presenti accanto a lui. 

“Rispetto Hillary e voglio fare pace con lei”, ha quindi detto a proposito della rivale democratica Hillary Clinton, sconfitta malgrado i sondaggi a favore. “La voglio nominare presidente di una nuova organizzazione federale, la Social United Communication of America….S.U.C.A.”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.