TwitterFacebookGoogle+

Cuneo, recuperato dopo 36 ore speleologo ferito in grotta

E’ stato riportato in superficie dopo 36 ore di lavoro lo speleologo che sabato era rimasto vittima di un incidente nella Grotta della Mottera, a Frabosa Soprana (Cuneo). L’uomo è stato recuperato dai tecnici speleologici e alpini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e affidato all’equipe sanitaria del 118 sopraggiunta in elicottero. E’ ora ricoverato nell’ospedale di Cuneo in codice giallo. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.