TwitterFacebookGoogle+

Da Marte ai terremoti, Zanichelli spiega la scienza a scuola 

Roma – Dalle onde gravitazionali al teletrasporto; dalla vita nell’universo ai viaggi nel tempo, dai terremoti alle frontiere della medicina. Sono alcuni degli argomenti che verranno illustrati nei 170 incontri “La Scienza a scuola” (fino al 20 gennaio 2017), in 130 istituti scolastici superiori d’Italia, realizzati da Zanichelli. Un tour didattico in cui 65 tra ricercatori, divulgatori e personalità del mondo scientifico andranno a scuola a spiegare ai ragazzi le ultimissime novità della scienza.

Personalità come: Giovanni Bignami, fisico, astronomo, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, che spiegherà le ipotesi di vita nell’universo nella sua lezione “I marziani siamo noi”; il chimico e accademico dei Lincei Vincenzo Balzani, racconterà gli sviluppi e le potenzialità dell’utilizzo dell’energia solare (“Energia per l’astronave Terra”); la biologa e scrittrice Lisa Vozza (Chief Scientific Officer dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) spiegherà “come nascono le medicine; il fisico Giovanni Amelino Camelia “il battito dell’universo” nella lezione su “Relatività e onde gravitazionali”, cosi come la storica della fisica Adele La Rana (“Segnali dallo spazio profondo: che cosa raccontano le onde gravitazionali”); il genetista Guido Barbujani illustrerà i misteri della genetica e cosa ci rivela il DNA (“Gli africani siamo noi”). L’astrofisico Fabio Peri dirà se sono possibili i “Viaggi nel tempo, il motore a curvatura e il teletrasporto” così come li immaginiamo nella fantascienza; il geologo Maurizio Parotto illustrerà “Il terremoto in Italia: vivere in un paese sismico”.

Ma anche la scienza e la tecnologia applicata allo sport (come saranno le Olimpiadi del futuro?), le meraviglie degli studi sulle specie animali. Gli studenti impareranno “come riparare il nostro corpo con le cellule staminali”, la scienza dei dadi e del gioco d’azzardo, la verità sugli OGM. E molto altro ancora. La Scienza a scuola vuole “raccontare le storie di chi lavora alle frontiere della ricerca. – spiega Giuseppe Ferrari, direttore editoriale di Zanichelli – . Sono storie che comunicano la passione per la scienza e danno idee su che cosa sappiamo e su che cosa stiamo per scoprire in fisica, matematica, chimica, biologia e medicina. Per gli studenti sono idee per imparare e suggerimenti per scegliere l’università. Per i professori sono idee per insegnare, che collegano ciò che si studia a scuola con quello che si scopre nelle università e nei centri di ricerca”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.