TwitterFacebookGoogle+

Da Putin a Macri ecco i potenti dei Panama Papers

Roma – Vladimir Putin contrattacca e accusa i giornalisti di essere al servizio della Cia; David Cameron si blinda dietro la privacy; Xi Jinping tace, nel piu’ perfetto al quale ci abituati la Cina comunista. Il re e’ nudo, e reagisce come puo’ di fronte agli oltre 11 milioni di documenti che svelano i meccanismi e le transazioni offshore di vip della politica, dello sport e dell’economia che si affidavano allo studio legale Mossack Fonseca per mettere in piedi societa’ in grado di bypassare il fisco.
Per il Cremlino quello partito dal Consorzio di giornalismo investigativo internazionale e’ un attacco ordinato dalla Cia.  

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.