TwitterFacebookGoogle+

Da spiagge a assunzioni, cosa prevede decreto enti locali

Roma – Sanzioni meno pesanti per i comuni che sforano il tetto del patto di stabilita’, proroga delle concessioni balneari fino al 2020, risorse per le famiglie delle vittime del disastro ferroviario in Puglia. Sono alcune delle misure contenute nel decreto Enti locali, approvato dal Senato, con voto di fiducia, in via definitiva. Tra le novita’ contenute nel provvedimento, per province e Citta’ metropolitane vi e’ l’eliminazione della sanzione economica per chi non ha rispettato il patto di stabilita’ interno nel 2015 e 48 milioni di euro di risorse per le funzioni fondamentali delle province. Si va poi dall’ampliamento dal 25% al 75% del turn-over per le assunzioni nei comuni virtuosi sotto i 10mila abitanti, al piano straordinario per nuova occupazione nelle scuole dell’infanzia e negli asili nido e fra il personale dei vigili del fuoco al fondo per ridurre le penali per le estinzioni anticipate dei mutui; dalle nuove norme in materia di accoglienza dei minori stranieri, alle risorse per il risarcimento per le famiglie delle vittime del disastro ferroviario di Andria-Corato; dalla sospensione per tutto il 2016 dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco, agli indennizzi alle persone affette da sindrome da Talidomide; fino alle misure per ulteriori piani di rateizzazioni per i contribuenti in difficolta’. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.