TwitterFacebookGoogle+

Dacca verifica rivendicazione Isis, Usa e Gb limitano movimenti

(AGI) – Dacca, 29 set. – Le autorita’ del Bangladesh che indagano sull’assassinio del cooperante italiano, Cesare Tavella, a Dacca, stanno cercando di verificare se dietro al crimine ci sia davvero l’Isis, ma non scartano altre opzioni. “Siamo al lavoro per capire le circostanze. Stiamo tentando di confermare l’autenticita’ della rivendicazione dell’Isis, ma ci sono anche altre opzioni sul tavolo”, ha dichiarato il vicecommissario della citta’, Muntashirul Islam. Islam ha definito “premeditata” l’azione. Un portavoce del battaglione di azione rapida, le truppe d’elite della polizia, Maksudul Alom, ha confermato che non si escludono altre ipotesi, compreso il gesto frutto di delinquenza comune, e ha aggiunto che le forze di sicurezza bengalesi sono “preoccupate”. Intanto, gli Usa e la Gran Bretagna hanno limitato i movimenti dei loro diplomatici in Bangladesh e hanno fatto sapere di avere informazioni “attendibili” sul fatto che potrebbero verificarsi altri attentati contro occidentali, dopo l’uccisione del cooperante italiano Cesare Tavella. L’ambasciata americana ha chiesto ai suoi diplomatici di non uscire quando cala il buio e ha avvertito della possibilita’ di attentati contro obiettivi americani. “Alla luce della crescente minaccia, i cittadini statunitensi dovrebbero valutare (l’opportunita’ della) propria presenza a eventi in cui si trovino altri stranieri, anche negli alberghi internazionali”, si legge in una nota. Sulla stessa lunghezza d’onda l’allerta lanciato dalla legazione britannica che ha invitato i propri diplomatici a tenersi lontani da eventi in cui si trovino insieme ad altri stranieri, avvertendo del rischio di attentati “a fine settembre”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.