TwitterFacebookGoogle+

Dai Trattati Roma a Don Milani, febbre tototraccia per la maturità

Fino all’apertura delle buste. Il tototraccia per la prima prova dell’esame di Stato, lo scritto di italiano, durerà fino a quel momento. Le più gettonate nei pronostici? Il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello, 30 anni dall’arrivo della medicina contro l’Hiv, 50 anni dalla morte di don Milani: sono solamente alcuni tra i tanti anniversari di ambito storico, letterario, scientifico e di cultura generale, segnalati dal sito “Studenti.it”, e che potrebbero costituire la traccia del tema di attualità, del tema storico, del saggio breve o dell’analisi di testo.

La caccia su Internet

I siti più popolari tra i maturandi segnalano una panoramica degli avvenimenti e dei temi più importanti dell’anno, per orientare gli studenti. Il Miur, infatti, trova sempre il modo di inserire riferimenti ad eventi importanti dell’ultimo anno o a recenti anniversari. Pochi giorni fa, il 23 maggio, la ministra Valeria Fedeli, si è recata a Palermo per la celebrazione di 25 anni dalla morte del magistrato Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e di tre uomini della scorta, uccisi dalla mafia. E ancora, la titolare del Miur ha di recente commemorato nella sede del ministero la figura di don Milani, sacerdote impegnato nell’insegnamento e nella promozione dell’istruzione anche tra i poveri.

Attualità, dalla Brexit ai diritti civili

Le tracce possibili però sono veramente tante: vengono citate la Brexit, cioè l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europa, decisa con le elezioni del 23 giugno 2016, i terremoti che hanno sconvolto il Centro-Italia, il referendum costituzionale del 4 dicembre del 2016, la legge sul testamento biologico della quale si è molto parlato in seguito alle vicende di Dj Fabo, che ha scelto di morire lo scorso febbraio in una clinica Svizzera. Anche l’argomento generazione Erasmus è di grande attualita’ e potrebbe essere tra i possibili temi della maturità, scrive il sito Skuola.net. La ministra Fedeli ha molto a cuore i diritti civili e la parità di genere, si è battuta per il riconoscimento delle unioni civili e ha proposto un disegno di legge contro il femminicidio. Lo scorso anno l’analisi del testo era di Umberto Eco. Quest’anno si fa il nome del linguista Tullio De Mauro, morto il 5 gennaio scorso, lasciando un vuoto nel contesto culturale italiano, come avvenne per Umberto Eco.

Il 5% ha cittadinanza straniera

Dei 505.686 maturande e maturandi del 2017 circa il 5% e cioe’ ben 26.552 non hanno la cittadinanza italiana. Il dato, elaborato sulla base di quanto comunicato in Anagrafe Nazionale Studenti, è aggiornato al 6 giugno di quest’anno. In particolare, il numero piu’ consistente di studenti stranieri ha frequentato gli istituti tecnici (10.162); a seguire le scuole professionali (9.140) e infine i licei (6.980). 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.