TwitterFacebookGoogle+

"Dal sud alla banda larga, così rilanciamo il turismo"

Roma – Potenziare la banda larga “perche’ la prima cosa che chiedono i turisti stranieri e’ la velocita’ di connessione a internet”; cambiare l’approccio al turista offrendo dei “percorsi esperienziali”, per esempio enogastronomici ma anche culturali; decentralizzare e destagionalizzare il turismo, migliorare i collegamenti aerei, stradali e ferroviari, soprattutto al Sud, e “rimettere in funzione l’Osservatorio Nazionale del Turismo come Dio comanda”: sono questi i principali obiettivi da raggiungere secondo Evelina Christillin, presidente dell’Enit, l’agenzia nazionale del turismo trasformata l’anno scorso in ente pubblico economico.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.