TwitterFacebookGoogle+

Darfo: trovati alcuni preservativi a casa di Don Angelo „Preservativi nella casa di Don Angelo: “Rapporti sessuali completi col ragazzino”

La scoperta durante la perquisizione domiciliare effettuata nei giorni scorsi dai Carabinieri. Le indagini sono scattate dalla denuncia sporta lo scorso sabato dal giovane. Nei prossimi giorni il prete sarà interrogato dagli inquirenti.
Sesso in cambio di lezioni di catechismo per ricevere il battesimo. E’ uno degli agghiaccianti particolari che sarebbero emersi dalla testimonianza resa dal 14enne ai carabinieri. Stando alla versione dei fatti resa dal ragazzino di origine straniera, gli abusi sessuali si protraevano da circa due anni e sarebbero terminati solo una ventina di giorni fa.

Gli incontri sarebbero avvenuti a casa del prete, Don Angelo Blanchetti, dove gli inquirenti avrebbero trovato, chiusi nella cassaforte, anche alcuni preservativi. Durante la perquisizione domiciliare, effettuata dai militari nei giorni scorsi, sono stati sequestrati anche il computer e il telefono del parroco oltre ad altro materiale – pare una trapunta – che sarebbe stato utilizzato durante i rapporti.

Il ragazzino avrebbe subìto forti pressioni psicologiche da parte del prete che lo stava preparando a ricevere il sacramento del battesimo e con il quale avrebbe avuto rapporti sessuali completi sia attivi, che passivi. Solo dopo aver parlato con un altro religioso, la giovane vittima avrebbe trovato la forza per recarsi dai carabinieri e denunciare gli abusi.

La testimonianza e il materiale trovato durante la perquisizione hanno portato all’arresto del parroco di Corna e Bessimo, ai domiciliari da martedì mattina.  Una notizia che ha scioccato la comunità. Parte dei parrocchiani lo difende a spada tratta. Le mamme e molti ragazzini dell’oratorio non nutrono alcun dubbio sull’innocenza di Don Angelo, che nei prossimi giorni verrà ascoltato dagli inquirenti.

http://www.bresciatoday.it/cronaca/darfo-boario-terme-don-angelo-blanchetti-preservativi-.html

 

 
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.