TwitterFacebookGoogle+

De Gregorio, da me e Berlusconi guerriglia urbana contro Prodi

(AGI) – Napoli, 29 ott. – “Con il presidente Silvio Berlusconi avevamo deciso di adottare una strategia di guerriglia urbana: l’obiettivo era devastare la maggioranza dell’Unione che sosteneva il governo di Romano Prodi”. Questo il racconto di Sergio De Gregorio, l’ex senatore, sentito a Napoli come testimone nel processo per la presunta compravendita di senatori dove sono imputati Silvio Berlusconi e Valter Lavitola. De Gregorio, che ha confessato di aver ricevuto soldi da Berlusconi per passare dallo schieramento del centrosinistra, dove era stato eletto, a quello del centrodestra, ha gia’ patteggiato la pena a 18 mesi di reclusione.� Sergio De Gregorio, nel corso del suo interrogatorio, spronato dalle domande del procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli e del pm Henry John Woodcock, ha confermato e ammesso di aver preso denaro dall’ex premier e di aver partecipato alla cosiddetta ‘Operazione liberta’, “termine che lo stesso presidente aveva coniato e voluto per indicare i tentativi di ribaltare la maggioranza al Senato e far cadere Romano Prodi”. Poco dopo la sua elezione a senatore, De Gregorio avrebbe avuto un incontro a palazzo Grazioli con Berlusconi che “espresse rammarico” per la sua elezione nella fila del centrosinistra e in particolare nell’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro e gli chiese, a dire di De Gregorio, “di tornare a casa”, ovvero nel centrodestra, in Forza Italia. Fu in quella occasione, secondo il racconto di De Gregorio, che l’ex senatore gli spiego’ di essersi fortemente indebitato per la campagna elettorale alle regionali della Campania al termine della quale non fu candidato dal centrodestra per dissidi interni al partito; Berlusconi si offri’ allora di ripagarlo per l’impegno, ripianando i suoi debiti. “All’incontro a palazzo Grazioli era presente anche Valter Lavitola, uno davanti al quale i parlamentari di Forza Italia si mettevano sull’attenti. L’unico che entrava a palazzo Grazioli senza appuntamento, uno dei pochi, se non l’unico, che si permetteva di alzare la voce con Berlusconi”, ha detto De Gregorio. Al termine dell’incontro De Gregorio ha affermato che Berlusconi accetto’ di dargli tre milioni in cambio del passaggio al centrodestra. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.