TwitterFacebookGoogle+

Denise: legale, burocrazia e giustizia lenta impedito ritorno

(AGI) – Palermo, 1 set. – “Cara mia piccola Denise, aver rappresentato il grido di giustizia che urli da 11 anni attraverso le mie istanze e le mie richieste e’ stato un doloroso onore, perche’, forse, tu non lo sai, ma sei diventata, tuo malgrado, un simbolo dei bimbi sottratti all’affetto dei genitori”. Lo scrive sul blog dedicato a Denise Pipitone, l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia della piccola rapita esattamente undici anni fa, quando aveva quasi quattro anni. “Ti chiederai perche’ il mondo degli adulti e’ cosi’ complicato, perche’ stanno perdendo tutto questo tempo per riportarti dalla tua mamma e agli affetti dei tuoi cari. La risposta e’ semplice, amaramente semplice – sottolinea il legale – gli adulti sono contorti, falsi, apparentemente veri, sono burocraticamente (parola questa che forse e’ la causa principale del tuo non ritorno fino ad oggi) incapaci, sono ciechi e sordi quando vogliono, ma, soprattutto, non sanno dare risposte e cercano di inventarsi una verita’ che rassicuri le loro coscienze”. Nel frattempo, conclude Frazzitta, “tu non hai avuto modo di vedere crescere il tuo fratellone, vedere cambiare il volto di tua madre, abbracciare i tuoi anziani nonni, ma, soprattutto, non hai potuto indicare il nome della persona che ti ha prelevato 11 anni fa. Tra poco avrai 15 anni, l’eta’ dell’adolescenza, quell’eta’ in cui le incertezze diventano inquietudini, le passioni si trasformano in amori, in cui il rapporto con i propri genitori diventa amorevolmente contrastante. Cara Denise posso dirti con certezza che tutto cio’ che e’ stato possibile fare io e la tua mamma lo abbiamo fatto e lo continueremo a fare perche’ la verita’ dovra’ trionfare, almeno quella, visto che la giustizia e’ tragicamente e incomprensibilmente lenta. Ciao piccola a presto”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.