TwitterFacebookGoogle+

Devastato monumento di Pasolini all'Idroscalo di Ostia

Roma – Danni e scritte ingiuriose sul monumento dedicato a Pier Paolo Pasolini a Ostia, a pochi passi dall’Idroscalo dove il poeta friulano fu brutalmente assassinato nel 1975. Nella mattinata i volontari della Lipu che gestiscono l’oasi Chm – Centro Habitat Mediterraneo, hanno scoperto i gravi danni inferti al monumento a Pasolini e al relativo percorso letterario situato all’interno dell’Oasi. L’opera, realizzata dallo scultore Mario Rosati, è stata danneggiata, con lastre e vetri spaccati e frasi ingiuriose contro la memoria del poeta. I volontari della Lipu, guidati al consigliere nazionale dell’associazione Alessandro Polinori, hanno segnalato l’evento alle forze dell’ordine, che hanno compiuto i rilievi di rito. “E’ un fatto di particolare gravità – commenta il presidente della Lipu, Fulvio Mamone Capria – organizzato da persone che predicano e praticano la violenza e la sopraffazione e non si fermano nemmeno dinanzi alle pacifiche testimonianze della memoria. Sono eventi che certamente spaventano ma che, pur contraddistinti dalla violenza della distruzione fisica, sono privi della forza di fermare la cultura, specie quella della poesia, del dialogo, dell’apertura al mondo “Contribuiremo – prosegue Mamone Capria – a rimettere le cose a posto, anche attraverso un evento simbolico speciale, e continueremo a difendere le testimonianze di pace e cultura come da sempre facciamo con quelle della natura”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.