TwitterFacebookGoogle+

Diffamazione ai danni di Diego Esposito; la procura apre un fascicolo

È stato convocato ieri dagli agenti della Polizia Postale di Napoli Diego Esposito il 41enne che il 9 marzo scorso aveva presentato formale querela per diffamazione contro la curia di Napoli.

L’uomo che da anni invoca giustizia alla diocesi napoletana per i presunti abusi sessuali subiti da parte di don Silverio Mura quando era ragazzino, lo scorso febbraio era stato vittima di una grave violazione ai suoi danni, proprio per mano della Cancelleria Arcivescovile di Napoli la quale non si era fatta alcuno scrupolo nel divulgare un comunicato stampa a firma di padre Ortaglio nel quale a partire dal titolo compariva ben otto volte nome e cognome del nostro associato, rendendo così pubblica la sua identità e creando non pochi problemi alla famiglia dell’uomo.

Nell’udienza di ieri gli inquirenti hanno ulteriormente circostanziato i fatti e durante alcune verifiche hanno potuto tristemente appurare che il comunicato oggetto della querela non è ancora stato rimosso dal sito della curia, un gesto che certamente non è stato colto di buon occhio.

Francesco Zanardi

Portavoce della Rete L’ABUSO

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.