TwitterFacebookGoogle+

Distrutta fabbrica armi chimiche Isis in Iraq

Washington – Gli aerei della coalizione a guida americana hanno distrutto una fabbrica usata dall’Isis per produrre armi chimiche. Lo ha reso noto il Pentagono. Il centro di produzione, convertito da un impianto farmaceutico, con tutta probabilita’ produceva cloro o gas mostarda, ha spiegato il tenente generale Jeffrey Harrigian che guida il Comando centrale della Air Force Usa. “Questo rappresenta solo un altro esempio del totale disprezzo di Daesh per le leggi e le regole internazionali”, ha detto Harrigian in videoconferenza con i reporter del Pentagono.

L’attacco e’ avvenuto lunedi’, vicino a Mosul con cacciabombardieri, aerei da attacco al suolo e cacciabombardieri pesanti B-52. Il Pentagono ha anche mostrato il video dell’attacco con gli edifici disintegrati dalle bombe. Le forze di sicurezza irachene, appoggiate dalla potenza aerea della coalizione, stanno preparando l’attacco per riconquistare Mosul, caduta nelle mani dell’Isis nel 2014, ultima principale roccaforte degli jihadisti in Iraq. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.