TwitterFacebookGoogle+

Domus de Maria, Pollica e Castiglione i mari più belli -VIDEO

Roma – Domus de Maria, Pollica e Castiglione della Pescaia si aggiudicano il podio delle località marine più belle del 2016. A stilare la particolare classifica sono Legambiente e Touring club italiano, che hanno presentato ‘Il mare più bello’, la nuova Guida blu il meglio del mare e dei laghi in Italia: “luoghi che garantiscono una vacanza indimenticabile”, spiegano i relatori del dossier, “e che riescono a sopravvivere alla crisi, perchè la qualità italiana è un prodotto che non conosce flessioni”.

Spiagge 2016, la top ten italiana – FOTO

Anche per il 2016 il Tirreno si conferma il mare più ricco di vele: nelle sue acque si affaccia la maggior parte delle 19 località marine premiate con le 5 vele (7 quelle lacustri). La Sardegna è superstar con 5 località tra le migliori (oltre a Domus, Posada, Bosa, Baunei e Santa Teresa di Gallura),seguita dalla Puglia con quattro (Otranto, Poligano a Mare, Melendugno e Castro),mentre Molveno (Trento) è sempre la regina della classifica dei laghi. Tornando sulla costa, 5 vele anche a Santa Marina Salina (Messina),San Vito Lo Capo (Trapani),Vernazza (La Spezia),Maratea (Potenza),Capalbio (Grosseto),Otranto (Lecce),Camerota (Salerno) e Roccella Jonica (Reggio Calabria). In cima alla classifica delle località delle isole minori troviamo invece Santa Marina Salina (Messina),la più virtuosa amministrazione dell’isola delle Eolie, seguita dal Giglio (Grosseto). La guida blu racconta oltre 300 centri costieri, ma non pretende di essere un censimento delle aree balneari italiane, piuttosto ne rappresenta una selezione, in base a criteri principalmente ispirati alla qualità dell’ambiente in generale e alla buona gestione del territorio. La selezione delle località, curata come ogni anno dall’Istituto di ricerca Ambiente Italia, contempla le valutazioni espresse sulla base delle analisi delle acque effettuate da Goletta Verde, i dati raccolti dai circoli locali di Legambiente e quelli elaborati da diverse banche dati sulla gestione dei servizi territoriali e turistici. Sette le località lacustri con 5 vele: oltre a Molveno, Appiano sulla Strada del Vino sul lago di Monticolo e Fiè allo Sciliar sul lago di Fiè nell’Alto Adige, Bellagio sul lago di Como, Massa Marittima in Toscana sul lago dell’Accesa, Avigliana sul lago di Avigliana Grande, in Piemonte e Sospirolo, sul lago del Mis in Veneto.

Accanto alle classifiche delle località costiere, Legambiente ha provveduto anche a accorpare le località in comprensori turistici, sulla base di aree geografiche definite più da un’offerta omogenea che da confini amministrativi. Anche in questo caso, la Sardegna primeggia con la Costa nord-occidentale e il Parco dell’Asinara.

“Questa guida – ha spiegato Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente – raccoglie 35 tra le più belle zone balneari del Paese: dalle perle ammirate in tutto il mondo come le Cinque Terre o la Penisola sorrentina, ai paradisi naturali come la Costa cilentana; dai luoghi densi di storia e tradizioni, come Maremma e Salento, alle oasi di biodiversità custodita nelle più belle località lacustri”. Oltre alla qualità delle acque di balneazione e del paesaggio naturale, ha continuato, “questi luoghi possono vantare un’offerta turistica ‘verdè fatta di escursionismo, climbing, bird watching e di tante attività slow, con una ospitalità curata e sempre più mirata alla qualità. Scelte che hanno dato a queste località la possibilità non solo di soffrire meno della crisi, ma di essere sempre più competitive e di posizionarsi positivamente in una settore trainante dell’economia del Paese”. Cio’ che rende una località meritevole di essere segnalata nella guida, ha raccontato Franco Iseppi, presidente del Touring, “è una somma di molteplici fattori: la pulizia del mare e delle aree balneabili ma anche la qualità ambientale e dei servizi ricettivi, l’adozione di politiche di sostenibilità, l’attenzione al consumo del suolo e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili”. Il Mare più bello nasce in questa logica, ha concluso, “e vuole essere uno strumento utile, concreto e affidabile per scegliere dove passare una vacanza di qualità al mare o al lago”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.