TwitterFacebookGoogle+

Dopo il golpe Erdogan non è ancora rientrato ad Ankara

Istanbul – Dal fallito colpo di stato militare del 15 luglio, Recep Tayyip Erdogan non è più ritornato ad Ankara: continua invece a trattenersi a Istanbul che, nelle ore in cui le sorti della Turchia erano ancora in bilico, raggiunse direttamente in aereo dalle vacanze estive che stava trascorrendo nei paraggi di Marmaris, sulla costa sud-occidentale dell’Anatolia. La prolungata assenza del capo dello Stato dalla capitale sta alimentando non poche polemiche in seno all’opinione pubblica turca, anche in quei settori fedeli all’autorità costituita, e infatti sui social network è tutto un fiorire di critiche e lamentele, alimentate anche dalla storica rivalità tra le due città, le cui rispettive fortune si capovolsero all’epoca in cui andò al potere Kemal Ataturk, e che mai si sono amate.

“Il signor presidente segue l’evolversi degli eventi dal suo domicilio di Istanbul”, è stata la laconica spiegazione fornita da fonti governative riservate. “E’ là che passa la maggior parte dei fine settimana, e non ha ritenuto necessario rientrare ad Ankara in quanto già vi si trovano il primo ministro (Binali Yildirim; ndr) e gli altri membri dell’esecutivo. La situazione è sotto controllo ma”, hanno concluso le fonti anonime, “chiediamo al popolo di restare in allerta fino a quando non saranno stati rintracciati tutti i complici dei rivoltosi”.

L’agenda ufficiale in realtà prevede la ricomparsa del presidente turco nella capitale già domani, quando dovrebbe presenziare a una riunione del Consiglio Nazionale di Sicurezza, al termine della quale si afferma che dovrebbe essere annunciata una non meglio specificata “decisione di grande importanza”. Nativo di Istanbul, Erdogan è stato per quattro anni sindaco della città sul Bosforo, dal 1994 al ’98. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.