TwitterFacebookGoogle+

Draghi, pronti ad agire se l'inflazione non migliora

(AGI) – Roma, 23 set. – La Bce resta pronta ad agire se le prospettive d’inflazione continueranno a non migliorare. Lo ha dichiarato il presidente della Bce, Mario Draghi, durante un’audizione al Parlamento Europeo. “Ci sono segni di rafforzamento ma il contesto e’ piu’ difficile, nell’Eurozona la ripresa e l’inflazione sono state piu’ deboli di quanto prevedessimo”, ha sottolineato Draghi, “non esiteremo ad agire se l’inflazione peggiorera’ ancora, il programma di ‘quantitative easing’ ha la flessibilita’ necessaria e ne modificheremo l’ammontare, la composizione e la durata ove opportuno”.”Penso che le difficolta’ dei paesi emergenti continueranno per qualche tempo”. Lo sostiene il presidente della Bce, Mario Draghi nella sua audizione al Parlamento di Bruxelles. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.