TwitterFacebookGoogle+

Due arresti a Roma per cyberspionaggio. I nomi dei politici controllati

Mario Draghi e Matteo Renzi spiati e intercettati sul web: è quanto ha scoperto la polizia postale che ha arrestato un ingegnere nucleare di 45 anni e la sorella di 49, entrambi residenti a Londra ma domiciliati a Roma, molto noti nel mondo dell’alta finanza capitolina. Gli investigatori del Centro nazionale anticrimine informatico (Cnaipic) hanno svelato un’estesa rete di computer infettati dal malware ‘Eye Piramid’ (da cui prende nome anche l’operazione della polizia) tramite la quale i due fermati accedevano a notizie riservate e dati sensibili. Il materiale veniva custodito su server statunitensi, sequestrati con la collaborazione della Cyber Division dell’Fbi. A un certo punto l’uomo e la sorella, avuto il sospetto di essere finiti nel mirino della polizia, hanno tentato di distruggere da remoto le loro tracce, ma gli investigatori, grazie anche alla cooperazione internazionale, sono riusciti a preservare il quadro dell’indagine. Sotto l'”Occhio della Piramide”, sono finiti negli anni appartenenti a una loggia massonica, esponenti politici, istituzioni e imprenditori. Ai due arrestati sono stati contestati i reati di procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato, accesso abusivo a sistema informatico aggravato e intercettazione illecita di comunicazioni informatiche e telematiche.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.