TwitterFacebookGoogle+

Duello in tv, quel che c'è da sapere

di Nuccia Bianchini

Washington – Il duello in tv tra i due candidati alla Casa Bianca, la democratica Hillary Clinton, e il repubblicano, Donald Trump, sarà l’ultima occasione in cui i due, faccia-a-faccia, potranno rivolgersi all’elettorato nazionale: 90 minuti, senza interruzioni pubblicitarie, divisi in 6 segmenti, di 15 ciascuno, ognuno su un argomento specifico. Di seguito, le indicazioni per seguirlo:

MAI UN DIBATTITO PRESIDENZIALE ALLA UNIVERSITY OF NEVADA
Il duello si terrà nell’auditorium della University of Nevada, a Las Vegas, che ha 19mila posti a sedere (ma non è detto che tutti saranno occupati). L’università non ha mai ospitato un dibattito elettorale per le presidenziali, ma nel 2012 ha avuto ospite il presidente Usa, Barack Obama, per un discorso sui prestiti per gli studenti. L’ateneo ha sorteggiato con una lotteria gli studenti che avranno l’opportunità di sedere in platea.

DALLA SIRIA ALL’IMMIGRAZIONE, I TEMI DEL CONTENDERE
Clinton e Trump si confronteranno su sei argomenti: deficit e debito pubblico, immigrazione, Corte Suprema, economia, politica estera e titolarita’ ad essere presidente. Un tema particolarmente delicato quest’ultimo, perche’ lei lo accusa di non avere un carattere adatto; e lui ha lanciato strali a piu’ riprese contro la Fondazione Clinton, e mette continuamente alla berlina il fatto che uo’ un server privato per le e-mail quando era segretario di Stato. Clinton e Trump avranno due minuti per rispondere alle domande e un’altra chance per rispondere all’avversario. Il moderatore utilizzera’ il tempo residuo per ulteriori questioni in sospeso.

MODERATORE DI FOX NEWS, LA CONSACRAZIONE DELLA RETE DI MURDOCH
Sarà Chris Wallace, anchorman di Fox News Sunday, il moderatore: è la consacrazione per la rete di Rupert Murdoch, che a lungo ha lottato per la sua legittimazione giornalistica. La rete arriva da un periodo travagliatissimo, con accuse di molestie al suo presidente, Roger Ailes, e liti furibonde, un tempo impensabili, tra i giornalisti su Twitter. Wallace è il primo giornalista di Fox a un ruolo così delicato: volto notissimo e con uno stile aggressivo, a Fox News Channel ha seguito tutti i più importanti eventi politici. Famoso per un’intervista a Bill Clinton, nel 2006, in cui gli chiese se ritenesse di aver fatto abbastanza per catturare Osama Bin laden, ha intervistato piu’ volte anche il presidente, Barack Obama, l’ultima nel 2016, la prima concessa all’emittente dal 2014. Lo staff della Clinton ha chiesto ai moderatori di essere ‘fact-checker’, controllare le tesi che vengono esposte; Trump ha detto che vuole un moderatore passivo. Lui lo scorso week-end a Fox News Sunday ha detto che si limitera’ a “controllare i tempi”. Ma c’è da scommettere che non sara’ cosi’. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.