TwitterFacebookGoogle+

Dura replica di Sanders a Goldman Sachs, "non dia lezioni"

Washington – Dura replica di Bernie Sanders, lo sfidante di Hillary Clinton alle primarie democratiche, all’ad di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein, che ha definito “un potenziale pericolo” la candidatura del senatore del Vermont. “Va oltre ogni comprensione che Lloyd Blankfein dia lezioni alla nostra campagna dopo che Wall Street ha ricevuto enormi salvataggi dalle famiglie che lavorano, quando la loro avidita’ e mancanza di scrupoli a portato milioni di americani a perdere il lavoro, i mezzi di sostentamento e la casa”, ha sottolineato Sanders in una lettera ai suoi sostenitori, “la sua arroganza non ha limite”.

Clinton-Sanders, scintille nel primo faccia a faccia

“Ora Wall Street sta versando denaro in altre campagne”, ha proseguito Sanders con un evidente riferimento alla rivale, “ma sono qui per dirvi che non vogliamo il loro denaro. Vinceremo insieme grazie alla forza di milioni di piccole donazioni. Date oggi un contributo di tre dollari per dire che ne avete avuto abbastanza di Lloyd Blankfein e della classe miliardaria che sta comprando candidati ed elezioni nel nostro paese: la verita’ e’ che Wall Street e’ terrorizzata perche’ stiamo portando avanti una campagna che non sostiene la loro agenda”.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.