TwitterFacebookGoogle+

E I TANTI DEBITI DELL’EUROPA NEI CONFRONTI DELLA GRECIA?

Europa meno Grecia uguale a zero. Per gli europei di una volta era scontato, come dire che due più due fa quattro, Ma per i burocrati «contaioli» di Bruxelles e per quelli che non vedono lontano, è un calcolo troppo difficile. Perché non è solo un’operazione di cassa. Ma si tratta della gestione di un capitale simbolico, culturale, storico, mitico e perfino linguistico. Che ci ha fatti diventare quello che siamo oggi.
Per mesi non lo hanno capito. E forse non lo capiranno mai, al di là di come andrà a finire questa vicenda che, mentre scriviamo, è ancora suscettibile di sviluppi inattesi. Ma in ogni caso resta il fatto inoppugnabile che, a fronte del debito che Atene ha nei confronti dell’Unione, esiste il debito incalcolabile che l’Europa ha nei confronti della Grecia. Di cui è figlia sempre più degenere e irriconoscente. L’Ellade è l’aurora dell’Occidente. Lo ha detto magistralmente Massimo Cacciari su Repubblica il primo luglio ricordandoci che la Grecia è la nostra migliore patria. La fabbrica dei valori portanti della nostra civiltà e l’officina linguistica che ha forgiato le sue parole chiave. Quelle che ancora oggi ripetiamo, purtroppo sempre più inerzialmente e senza consapevolezza.
Ecco perché questa Unione Europea, che assomiglia sempre più a una multinazionale e sempre meno a una comunità di culture e di destini, appare ormai a milioni di cittadini come una potenza straniera. Parafrasando Metternich, il cancelliere austriaco che definì l’Italia una semplice espressione geografica, si può dire che l’Europa è diventata una semplice espressione finanziaria. Di cui è difficile sentirsi figli. Al massimo debitori.
Marino Niola

(Il Venerdì 10 luglio)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.