TwitterFacebookGoogle+

E' nato il partito Animalista di Vittoria Brambilla. Ma a cosa punta veramente?

Il Movimento animalista dell’ex parlamentare azzurra Michela Vittoria Brambilla ha debuttato a Milano con un corteo nel quale si sono dati appuntamento ambientalisti e attivisti per i diritti degli animali. E in apertura di campagna elettorale la Brambilla ha chiesto al governo di fermare la stagione della caccia. “In un Paese dove si ferma tutto, solo la caccia non si ferma mai – dice la Brambilla durante l’assemblea ‘Difendi la vita’ – Rifletta il ministro Galletti e attivi i poteri del governo per sostituirsi all’inerzia delle Regioni e sospendere in extremis la stagione venatoria”. Circa 250 i dirigenti (nazionali regionali e provinciali) provenienti da tutta Italia per discutere ed approvare le linee programmatiche del Movimento, che intende schierare il proprio simbolo nelle elezioni locali e generali della prossima primavera. 

Quattro cose da sapere sul Partito Animalista

Cosa vuole essere?

“Una forza trasversale e indipendente da qualunque altra formazione politica”

Cosa vuole fare

“Dire basta allo sfruttamento degli animali e metterli al centro del dibattito politico”

Quanto può valere

Per i sondaggisti potrebbe valere tra il 3 e il 5 per cento del mercato elettorale

Cosa chiede

Dare priorità alla tutela degli animali e dell’ambiente, chiedendo che siano riconosciuti in Costituzione come ‘esseri senzienti’ e proponendo un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico che finanzi la messa in sicurezza del patrimonio edilizio pubblico e privato a rischio di terremoti, frane, alluvioni.

Noi abbiamo diritto a passeggiare per i boschi senza che ci sparino. Riduciamola due giorni alla settimana, e rendiamo obbligatoria una visita di idoneità, perché questi cacciatori sono anziani, gli trema la mano: visitiamoli, vediamo in che stato sono

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.