TwitterFacebookGoogle+

Ebola: Oms, piu' di 5mila morti. Obama, "possibili nuovi casi negli Usa"

(AGI) – Ginevra, 29 ott. – Il numero di morti causati da Ebola avrebbe superato quota 5.000. In tutto sono 13.703 i casi di contagio nel mondo secondo quanto comunica oggi l’assistente direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanita’, Bruce Aylward. “Probabilmente il numero di morti ha superato i 5.000, pero’ l’ultimo resoconto finale verra’ finalizzato nelle prossime ore quando comunicheremo il numero esatto”, ha detto Aylward. Il responsabile dell’Oms per l’emergenza Ebola si e’ soffermato sulla diffusione del virus in Liberia, il Paese piu’ colpito. “Il tasso di mortalita’ in Liberia si attesta al 70%, ma migliora nelle persone che ricevono trattamento sanitario. C’e’ stato un rallentamento della diffusione di Ebola in Liberia”, ha detto. Sul Mali Aylward ha detto che sta facendo uno “sforzo erculeo” per tracciare i contatti della bambina di due anni contagiata da Ebola e morta il 25 ottobre. Finora ne sono stati contati 84. Potrebbero invece esserci altri casi di ebola negli Stati Uniti, finche’ non sara’ contenuta l’epidemia nei Paesi dell’Africa occidentale. E’ l’avvertimento lanciato dal presidente americano, Barack Obama, il quale ha sottolineato che e’ essenziale che gli Stati Uniti e gli altri Paesi lavorino per fermare l’epidemia alla fonte. Finche’ non sara’ fatto, “potremmo ancora continuare a vedere casi individuali in America nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”, ha affermato Obama, “non possiamo sigillarci ermeticamente”. Il presidente ha assicurato che il sistema sanitario sta dimostrando di essere efficace nel trattare i malati di ebola.(AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.