TwitterFacebookGoogle+

Ecco il momento in cui il padre di tre vittime di abusi si scaglia contro Larry Nassar in aula. Video integrale

Non ha saputo trattenersi il papà di tre ragazze, tutte vittime di abusi sessuali del dottor Larry Nassar, l’ex medico della nazionale Usa di ginnastica: in aula accanto alle figlie che avevano appena testimoniato ha prima chiesto al giudice se poteva concedergli, nella sentenza, “cinque minuti chiuso in una stanza da solo con questo demonio” e poi, al rifiuto del giudice, si è lanciato contro l’imputato in aula, scaraventandolo a terra. Randall Margraves era in piedi accanto a due delle sue figlie, Madison e Lauren, in un’aula di tribunale a Charlotte, nel Michigan.

Era la seconda udienza per la sentenza finale. Le ragazze avevano appeno letto le emozionanti testimonianze e quando hanno finito Margraves ha chiesto al giudice Janice Cunningham se poteva dire qualcosa a Nassar. “Figlio di p…”, si è rivolto a Nassar. Poi al giudice: “Le chiederei  come parte della condanna di concedermi cinque minuti in una stanza chiusa con questo demonio. Lo farà, mi concederà un minuto?”. E quando Cunningham gli ha detto di non poter fare quella concessione, l’uomo si è scagliato contro Nassar, che era seduto a pochi passi di distanza con i suoi avvocati difensori. 

Per fermarlo, mentre gridava “Voglio questo figlio di p…”, ci sono voluti tre agenti e un paio di manette. “E se fosse successo a voi, ragazzi?”, ha chiesto poi agli uomini dello sceriffo. Lauren aveva 13 anni quando subì le attenzioni del medico.  Il vice procuratore Angela Povilaitis ha invitato i genitori a non difendersi con la violenza, “non aiuta i vostri figli”, ha detto. Sono 265 le vittime accertate di abusi sessuali da parte di Larry Nassar, ex medico della Nazionale statunitense femminile di ginnastica. Lo ha reso noto il tribunale di Charlotte, in Michigan, che nei prossimi giorni potrebbe infliggere al medico 54enne un’ulteriore condanna, dopo quella a una pena tra i 40 e 175 anni, già accumulati, oltre ai 60 per possesso di materiale pedopornografico. 

La prossima settimana saranno ascoltate altre 65 vittime, dopo le 160 che hanno già testimoniato: in questo caso vengono ascoltate le vittime di molestie avvenute presso il circolo di ginnastica Twistars di Dimondale, in Michigan. Tra le testimonianze più toccanti quella di Jessica Thomashow: “Mi molestò la prima volta quando avevo nove anni, giocavo ancora con le bambole”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.