TwitterFacebookGoogle+

Ecco la lettera con cui l'Ue chiede 3,4 miliardi all'Italia

Strasburgo – Ecco la lettera con cui la Commissione europea chiede al governo italiano alcuni chiarimenti sull’andamento del suo debito pubblico nel 2017 e che potrebbe portare a una manovra da 3,4 miliardi di euro. La missiva ha l’obiettivo di ottenere dal governo le informazioni sul divario, pari a circa lo 0,2% del Pil, fra gli impegni presi per il 2017 e i dati contenuti nella bozza di bilancio approvata dal governo, in tempo per l’elaborazione delle previsioni economiche di primavera, basate sui dati al primo febbraio, e per il rapporto sul debito pubblico italiano secondo l’articolo 126/3 dei trattati, previsto per le prossime settimane. “Se, come e quando intervenire verrà deciso dal Governo nei prossimi giorni” è il commento di fonti del Mef.

La lettera della Commissione europea all’Italia

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.