TwitterFacebookGoogle+

Egitto: attacco jihadista nel Sinai del Nord, 26 morti e 62 feriti

(AGI) – Il Cairo, 29 gen. – Sale ad almeno 26 morti, per lo piu’ soldati egiziani, il bilancio degli attacchi islamisti nella penisola del Sinai. Obiettivi degli assalti: una base militare, un quartier generale della polizia, un complesso residenziale per le forze dell’ordine tra El Arish e Rafah. Sono stati usati razzi e una autobomba.  Lo riferisce la tv di stato egiziana, aggiungendo che l’attacco, attribuito agli jihadisti di ‘Ansar Beit al-Maqdis’ (partigiani di Gerusalemme), e’ cominciato con esplosioni ed e’ poi proseguito con uno scontro a fuoco. Secondo fonti ufficiali un ufficio del quotidiano Al Ahram e’ stato completamente distrutto dalle esplosioni.

Un gruppo egiziano affiliato all’Isis ha rivendicato gli attacchi nel Sinai, che hanno causato piu’ di 26 morti, soprattutto tra i militari. La citta’ piu’ colpita dagli attacchi e’ El Arish. Tra gli obiettivi attaccati una base militare, il quartier generale della polizia, un complesso residenziale per le forze dell’ordine, un checkpoint dell’esercito. I feriti sono 62.

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.