TwitterFacebookGoogle+

Elezioni, fa un errore al voto: un anziano denunciato

A Bracciano un uomo anziano è uscito dalle urne stracciando la scheda perché aveva fatto un errore. Così il presidente di seggio lo ha punito con una denuncia in base ad una legge del 1957.

È stato denunciato perché aveva sbagliato a votare alle elezioni amministrative, stracciando la scheda.

Un anziano cittadino di Bracciano, in provincia di Roma, è stato denunciato dal presidente del seggio in base alla legge 361 del 1957. Che, all’art. 100, vieta esplicitamente di danneggiare le schede elettorali.

L’elettore ha sbagliato a votare ed ha deciso di invalidare l’errore strappando la scheda elettorale in quattro pezzi proprio sotto gli occhi del presidente e degli scrutatori. Anziché, come sarebbe stato corretto, farsi consegnare una nuova scheda.

Una volta lasciato il seggio, l’uomo è tornato a casa, dove però è stato raggiunto dai carabinieri che gli hanno notificato la denuncia.

Il presidente del seggio, così, lo ha denunciato a norma di legge.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.