DutchEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanishTurkish
TwitterFacebookGoogle+

Enac, dal 2000 investimenti per 1,5 miliardi in aeroporti del Sud

(AGI) – Roma, 25 ago. – Dal 2000 ad oggi sono stati effettuati oltre 1,5 mld d euro di investimenti negli aeroporti del Mezzogiorno e delle isole, con alcuni scostamenti rispetto a quanto programmato che sono in parte giustificati dai ritardi nell’approvazione dei contratti di programma e in parte ricadono, invece, su criticita’ di alcune singole societa’ di gestione. E’ quanto emerso da una riunione convocata dal presidente dell’Enac, Vito Riggio e dal direttore generale Alessio Quaranta, con i vertici delle societa’ di gestione degli aeroporti delle regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna, per fare il punto sugli investimenti e sullo sviluppo infrastrutturale del trasporto aereo del Mezzogiorno, nonche’ sui progetti finalizzati alla realizzazione dei collegamenti intermodali per favorire la raggiungibilita’ del territorio. Numerosi investimenti nel settore aeroportuale sono stati realizzati nel corso degli ultimi anni dapprima attraverso fondi pubblici e comunitari, soprattutto negli anni 2000-2010, e nel piu’ recente passato, invece, con fondi a carico delle societa’ affidatarie della gestione degli scali. Sulle criticita’ emerse dal monitoraggio relativo al Mezzogiorno verranno condotti ulteriori accertamenti attraverso un tavolo istituito ad hoc per trovare soluzioni e favorire il superamento delle criticita’ stesse. L’Enac ha ricordato alle societa’ di gestione gli strumenti di controllo che ha l’Ente in caso di mancato rispetto dei contratti di programma e dei piani di investimenti, che possono andare dalla sanzione amministrativa alla proposta di decadenza della concessione di gestione aeroportuale. L’Enac, si legge in una nota, svolgera’ con estremo rigore questa sua funzione di vigilanza sul rispetto degli investimenti a favore dello sviluppo del settore. In particolare le societa’ di gestione, oltre alla presentazione dei piani di investimenti, dovranno indicare all’Enac anche le modalita’ e i fondi attraverso i quali realizzeranno gli impegni assunti. (AGI) (AGI) – Roma, 25 ago. – Nel suo intervento Riggio ha anche ringraziato la societa’ RFI, Rete Ferroviaria Italiana, che ha partecipato alla riunione e che sta redigendo, sempre su indicazione del Ministro Delrio, un documento integrato che aggiunga agli investimenti aeroportuali quelli per lo sviluppo della rete ferroviaria e dell’alta velocita’ per favorire i collegamenti tra gli aeroporti e il territorio, anche in connessione con le reti metropolitane. L’Enac ha inoltre presentato un documento che espone lo stato degli investimenti effettuati sugli aeroporti delle Regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna; riporta sia il totale degli investimenti, sia la ripartizione per regione, sia quella per singola opera con il relativo stato di avanzamento dei lavori. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.