TwitterFacebookGoogle+

Eni, Descalzi "ultimi 7 anni record scoperte della nostra storia"

Milano – Eni “in tutta la sua storia non ha mai fatto tante scoperte” come quelle realizzate “negli ultimi sette anni”, periodo durante il quale la società ha trovato “11,9 miliardi di risorse”, pari a “2,4 volte il totale della produzione realizzata nel periodo”, contro le “0,3 volte degli altri operatori”: è questo il “punto dal quale ripartire per il futuro”. E’ quanto ha affermato l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, nel corso dell’Investor Day organizzato a Milano per presentare alla comunità finanziaria italiana il nuovo piano 2016-2019 già presentato nei giorni scorsi a Londra. La decisione di ripresentare il business plan della società nella sede della Borsa Italiana, ha spiegato Descalzi, vuole essere “un segno di attenzione e di importanza che diamo alla nostra Borsa”.

In questo periodo Eni ha scoperto 11,9 miliardi di barili di risorse a un costo unitario di 1,2 dollari al barile; nell’arco del piano la società prevede nuove scoperte per 1,6 miliardi di boe (barili di petrolio equivalenti, ndr.) al costo competitivo di 2,3 dollari al barile. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.