TwitterFacebookGoogle+

Entro 5 anni terapie per negativizzare pazienti Hiv

Roma – “C’è una seria possibilità che entro i prossimi tre-cinque anni i pazienti affetti da Hiv verranno negativizzati, diventando anche non contagiosi con terapie relativamente leggere”. Lo ha detto il direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), Luca Pani, intervenendo a un convegno sul coinvolgimento dei pazienti nei processi decisionali inerenti la ricerca dei farmaci. “Questo è molto importante – ha aggiunto Pani – anche perché questa infezione sta aumentando del 4% l’anno. In generale – ha concluso – si apriranno nuovi scenari nei prossimi anni per le malattie oncologiche, infettive e neurodegenerative”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.