TwitterFacebookGoogle+

Entro il 2035 ci saranno più bambini musulmani che cristiani

L’Islam si avvia a diventare la religione più grande del mondo entro il 2070 e a superare già nel giro di qualche decennio la popolazione cristiana in termini di nuovi nati. Secondo uno studio dell’Istituto statunitense di ricerche demografiche, Pew Research Center, tra il 2030 e il 2035 i bimbi nati da musulmani infatti supereranno quelli cristiani di un milione di unità (225 milioni contro 224 milioni). Un ‘gap’ che tra il 2055 e il 2060 si allargherà a 7 milioni (232 bimbi musulmani contro 225 cristiani).

  • 2030-2035

    • bimbi musulmani: 225 milioni
    • bimbi cristiani: 224 milioni
  • 2055-2060
    • bimbi musulmani: 232 milioni
    • bimbi cristiani: 225 milioni
  • Quanti figli fanno
    • donne musulmane: 3,1
    • donne cristiane: 2,7

Una tendenza destinata a cambiare radicalmente la demografia religiosa mondiale, provocata essenzialmente da: gli alti tassi di fertilità registrati nei paesi islamici (una media di 3,1 figli a donna contro i 2,7 dei cristiani concentrati soprattutto in Occidente (Europa e NordAmerica), ma anche agli alti tassi di mortalità, soprattutto in Europa dove la popolazione è sempre più vecchia.

I musulmani aumenteranno del 70%  

“Solo in Germania – si legge nel rapporto – ci sono state 1,4 milioni di morti in più rispetto alle nascite tra il 2010 e il 2015, un fenomeno destinato a continuare nel Paese e in Europa nei prossimi anni” scrivono gli esperti di Pew.


“Tra il 2015 e il 2060 – si legge nel rapporto – la popolazione mondiale aumenterà del 32% a 9,6 miliardi. Nello stesso periodo il numero dei musulmani salirà del 70% contro l’aumento del solo 34% dei cristiani”. Altro elemento a favore di una crescita dell’Islam che emerge dalla ricerca è quella della diminuzione assoluta dei ‘non religiosi’ (atei o agnostici), attualmente al 16% della popolazione globale.

Sempre meno atei e agnostici

Tra il 2010 e 2015 i bimbi provenienti da non religiosi sono stati solo il 10%, cifra che fa pensare la percentuale di popolazione ‘no religion’ sia destinata a scendere nei prossimi decenni. Nel 2015 i cristiani hanno rappresentato il gruppo religioso più importante del mondo con il 31,2% seguiti dai musulmani (24,1%), un 16% di ‘non religiosì, un 15,1% di Indù, un 6,9% i buddisti e uno 0,2% di ebrei. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.