TwitterFacebookGoogle+

“Ero un comico di Zelig, ora dopo una separazione dormo in auto”

“Durante una separazione conflittuale sono rimasto senza lavoro, ho avuto il pignoramento dei miei compensi e lo sfratto dall’ufficiale giudiziario, quindi sono più di venti giorni che non ho casa. E non posso neanche più vedere i miei figli, perché non ho un luogo dove portarli”. Marco Della Noce, noto comico di Zelig, oggi ha parlato al Corriere della Sera della situazione in cui versa da qualche mese, da quando ha dovuto separarsi dalla moglie.

 “Due anni fa ha cominciato ad avere sempre meno lavoro. Poi sono caduto in depressione, infatti sono in cura presso l’ospedale di Niguarda, e piano piano sono sceso in questo limbo” ha detto Del Noce, che oggi è costretto a vivere in un auto. “ I miei amici del bar mi hanno visto dormire in auto e mi hanno pagato una notte in albergo. Mi fanno mangiare gratis nel bar, ma un giorno restituirò i soldi, non voglio essere un peso per nessuno”.

Intanto secondo quanto riporta QN, gli operai del Ferrari, imitati da Del Noce a Zelig, avrebbero deciso di aiutare il comico in questo momento di difficoltà: “Sa, abbiamo una associazione di ex operai del Cavallino, lui con la sua ironia era quasi diventato un membro onorario del club. Vorrei fosse possibile dargli una mano. Ci prendeva in giro con affetto. E sono sicuro che ha sempre fatto il tifo per noi”

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.