TwitterFacebookGoogle+

Esercito disinnesca ordigno vicino Roma, evacuate 3. 500 persone

(AGI) – Roma, 20 set. – Gli artificieri dell’Esercito del 6� Reggimento Genio Pionieri di Roma hanno disinnescato un ordigno rinvenuto presso un cantiere edile ad Albano Laziale, localita’ Cecchina. L’attivita’ di sgombero, coordinata dalla Prefettura di Roma, e’ terminata alle ore 10 ed ha comportato l’evacuazione di circa 3.500 persone residenti nel raggio di 400 metri dal luogo di ritrovamento della bomba. Dopo l’operazione di evacuazione dei residenti e’ iniziata, da parte del team di artificieri, l’intervento vero e proprio di disattivazione della bomba si e’ articolato in due fasi; una prima di rimozione delle spolette, a cui e’ seguita quella di trasporto in sicurezza per il successivo brillamento in una cava di Ciampino. Le operazioni si sono concluse alle ore 15. Nel corso della mattinata si e’ svolta anche la bonifica di una bomba d’aereo risalente alla seconda Guerra Mondiale rinvenuta alcuni giorni fa a Calata Bettolo, nei pressi del porto di Genova dagli artificieri del 32� Reggimento Genio Guastatori di Torino. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.