TwitterFacebookGoogle+

Esodo estivo, ecco il vademecum per viaggiare sicuri

Roma – Tutti coloro che si mettono alla guida di un veicolo per raggiungere una località di vacanza sono invitati a farlo solo dopo aver controllato lo ‘stato di salutè del proprio mezzo e aver verificato le notizie sul traffico dell’itinerario prescelto. è questo, secondo Viabilità Italia, il principale suggerimento che andrebbe sempre seguito e che viene regolarmente riproposto in occasione di questo primo esodo estivo. In ogni caso, per pianificare una “partenza intelligente” e viaggiare sempre informati c’è a disposizione una brochure multimediale sul sito internet della Polizia di Stato – sezione Viabilità Italia -.

La raccomandazione più importante è quella di evitare qualsiasi distrazione alla guida, soprattutto quella causata dall’utilizzo, vietato, dei cellulari. Si raccomanda poi di mantenere sempre idonea la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, di moderare la velocità,allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, e di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori.

Tra i suggerimenti che meritano di essere messi in pratica ci sono quelli di fare soste frequenti, almeno ogni due ore di guida ininterrotta, e di prestare attenzione al contenuto dei Pannelli a Messaggio Variabile disponibili lungo la rete autostradale.

E ancora, per le informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPhone, il nuovo canale Twitter del CCISS),le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo Rai da pagina 640; per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092.

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it e disponibile anche per Smartphone sia in piattaforma Apple che Android in “Apple store” ed in “Google play”. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero unico 800.841.148 del servizio clienti per informazioni sull’intera rete Anas.

Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it/estate2016.htm o sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali.

Per chi punta a raggiungere le località balneari della Croazia si ricorda che per circolare in Slovenia lungo le autostrade e le strade extraurbane principali tutti i veicoli (auto e motoveicoli),con peso complessivo non superiore a 3,5 t, devono obbligatoriamente essere provvisti di un contrassegno prepagato (c.d. “vignetta”) da apporre sul veicolo. A causa di questa previsione, in prossimità del confine italo-sloveno si potrebbero creare lunghe code di turisti diretti agli esercizi pubblici dove è possibile il loro reperimento. Al fine di non turbare ulteriormente il traffico ed in considerazione del fatto che il prezzo è invariato ovunque il contrassegno venga acquistato, sarebbe utile e prezioso che le vignette venissero acquistate con anticipo nei diversi punti vendita dislocati nelle Aree di servizio ubicate lungo la rete autostradale che adduce a Trieste.

In particolare, i contrassegni si possono reperire: Autostrada A4 Padova-Venezia-Trieste; A.d.S. Limenella Est (tra Grisignano e Padova Ovest); A.d.S. Calstorta Sud (tra San Donà e Cessalto); A.d.S. Fratta Sud (tra Portogruaro e Latisana); A.d.S. Gonars Sud (tra San Giorgio di Nogaro e Palmanova); A.d.S. Duino Sud (tra Monfalcone e Duino); Autostrada A57 Tangenziale di Mestre; A.d.S. Bazzera Sud (tra Terraglio e Diramazione per A27); Autostrada A23 Palmanova-Udine-Tarvisio; A.d.S. Zugliano Ovest (tra Udine Nord e Udine Sud); Autostrada A28 Portogruaro-Pordenone; A.d.S. Brugnera Sud (tra Sacile Est e Fontanafredda). è fortemente sconsigliato attendere di arrivare all’ultima area di servizio in territorio italiano (Duino Sud) per acquistare il contrassegno, dove si rischia di contribuire ad un sovraffollamento con conseguenti gravi rischi per la sicurezza.

Per rendere peraltro questa area di servizio più fruibile ai veicoli turistici, è stato imposto il divieto di sosta e fermata ai veicoli e ai complessi di veicoli, per il trasporto di cose, di massa complessiva superiore a 7,5 t. fino alle 22 di oggi. In alternativa al tracciato autostradale, è possibile raggiungere le località della costa croata percorrendo la strada E61/7 slovena senza, pertanto, dover pagare la “vignetta”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.