TwitterFacebookGoogle+

Esplode fabbrica fuochi d'artificio, morto operaio nel Vibonese

(AGI) – Vibo Valentia, 24 dic. – Un operaio e’ morto e un altro e’ rimasto ferito nell’esplosione che in una fabbrica di fuochi d’artificio nel Vibonese ha causato il crollo di un capannone ed il ferimento di due persone rimaste sepolte sotto le macerie. Un dipendente di 34 anni, di Pizzoni, si trova in gravi condizioni all’ospedale di Vibo Valentia, mentre un suo collega di origine romena e’ stato trovato senza vita sotto le macerie. L’esplosione e’ avvenuta lungo la strada che collega Soriano Calabro a Pizzoni, nelle Preserre vibonesi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ed i carabinieri. Il ferito, a causa delle ustioni, e’ stato trasferito in elicottero in un centro specializzato di Palermo. Il romeno si chiamava Bostinaru Marinica, aveva 38 anni, ed e’ stato trovato dai vigili del fuoco sotto alcune lamiere. Sono ancora in corso le operazioni per mettere in sicurezza l’intera zona ed evitare altre esplosioni di fuochi d’artificio. Solo al termine di tale fase sara’ possibile estrarre il corpo. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.