TwitterFacebookGoogle+

Esplode la rabbia contro la polizia, uccisi 5 agenti a Dallas

Washington – Bagno di sangue a Dallas. Cinque poliziotti sono morti e almeno sette agenti e un civile sono rimasti feriti, dopo essere stati colpiti da cecchini che hanno sparato durante una manifestazione contro gli abusi della polizia nei confronti degli afroamericani. Tre persone sono state fermate.

La protesta a Dallas era una delle tante manifestazioni organizzate in varie citta’ del Paese dopo la morte di due afroamericani, uccisi da poliziotti, in Louisiana e Minnesota, Il capo della polizia di Dallas, David Brown, ha detto che due tiratori hanno sparato contro “la polizia da posizioni elevate durante la protesta/manifestazione”. Tra i feriti alcuni sono in condizioni “critiche” e altri sono stati sottoposti a interventi chirurgici. Le forze di sicurezza hanno divulgato su Internet la fotografia di “una persona di interesse”, un giovane, nero, e corpulento che indossa una camicetta con la stampa militare e porta quello che sembra un fucile; e hanno chiesto aiuto alla cittadinanza. Secondo il capo della polizia, che e’ apparso in conferenza stampa con il sindaco di Dallas, il democratico Mike Rawlings, i due cecchini “volevano ferire o uccidere il maggior numero possibile di agenti”, per cui hanno preparo un’imboscata e alcuni agenti sono stati raggiunti dagli spari alle spalle.

 

Guarda il VIDEO

Una delle tre persone fermate e’ un cittadino di cui le autorita’ avevano divulgato una fotografia in precedenza e che si e’ consegnato spontaneamente. L’altro e’ stato circondato in un garage, ha cercato di prendere una donna in ostaggio, c’e’ stato un negoziato, spari con un agente e alla fine la polizia lo ha neutralizzato. Gli agenti hanno trovato un pacco sospetto vicino al luogo dove e’ stato fermato quest’ultimo sospetto e lo ha disattivato un equipe di artificieri. L’uomo che si e’ consegnato alla polizia appare in un video circolante sulle social network mentre si muove nelle strade di Dallas, proprio nel pieno del caos degli spari; ma secondo le autorita’ i cecchini erano appostati in un luogo elevato. Quasi un centinaio di agenti erano stati dispiegati nel centro di Dallas per la marcia contro gli abusi della polizia, in una notte i cui queste nanifestazioni si sono ripetute in varie citta’ del Paese.

Intanto la polizia sta negoziando con uno dei cecchini. L’uomo si e’ nascosto in un garage e ha minacciato di uccidere altri agenti e far detonare bombe, ha riferito il capo della polizia di Dallas, David Brown. Secondo Brown l’uomo ha detto agli agenti “che ‘la fine e’ arrivata’ e che ferira’ e uccidera’ altre persone”. L’uomo trincerato sostiene di aver piazzato “bombe nell’edificio e nel centro della citta’”.Le autorita’ dell’aviazione civile hanno limitato i voli su Dallas, in Texas (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.