TwitterFacebookGoogle+

Esplosione fabbrica fuochi: da domani previste le autopsie

(AGI) – Bari, 28 lug. – Comincerano domani a Bari gli esami autoptici per le nove vittime della tragica esplosione che venerdi’ scorso ha distrutto la fabbrica di fuochi pirotecnici a Modugno, alle porte del capoluogo. Sempre domani saranno conferiti gli incarichi peritali per lo svolgimento degli “accertamenti tecnici irripetibili” indispensabili per la prosecuzione delle indagini volte ad accertare le cause della tragedia. Oggi il Procuratore di Bari non ha voluto incontrare i giornalisti lasciando intendere che le attivita’ investigative stanno proseguendo secondo i tempi scanditi dalle necessita’ del caso, che vede per ora solo una persona iscritta al registro degli indagati, Antonio Bruscella. Si tratta, come affermato nei giorni scorsi dagli inquirenti di un atto dovuto, proprio per poter procedere alla nomina dei periti di parte per i familiari di tutte le vittime.Gli inquirenti contano molto sui risultati delle autopsie non tanto per stabilire le cause di morte ma per tentare di ricostruire l’intero scenario dell’evento, e provare a comprendere dove le vittime si trovassero al momento delle esplosioni e accertare il punto da cui esse sarebbero cominciate. Si teme, in tal senso che tutto possa essere partito proprio da una delle casematte deposito, piene di prodotti gia’�confezionati e pronti per essere utilizzati nelle tantissime sagre che in queste settimane si svolgono in diversi centri della Puglia e delle regioni limitrofe. La ditta Bruscella era tra le piu’ apprezzate e con una tradizione lunghissima in materia di fuochi d’artificio. Intanto la macchina della solidarieta’ e’ in moto a partire dalle chiese e dalla stessa amministrazione comunale di Modugno, e’ stata, infatti, promossa una sottoscrizione con un conto corrente bancario e con una raccolta diretta, per garantire un aiuto economico ai familiari delle vittime.(AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.