TwitterFacebookGoogle+

Evade dal carcere, lo arresta lo stesso poliziotto che lo fermò 20 anni prima 

A volte ritornano…dev’essersi detto il pregiudicato romano 56enne che un anno fa era evaso dagli arresti domiciliari. Perché si é ritrovato davanti lo stesso poliziotto che l’aveva arrestato in un’altra circostanza venti anni fa. L’evaso era per strada, nei pressi di piazza Fiume, a Roma, quando una pattuglia di agenti del commissariato Vescovio ha notato che sembrava avere all’improvviso una particolare “fretta” di allontanarsi dalla zona. Per giunta, uno degli agenti l’aveva riconosciuto a distanza di 20 anni. Di qui il controllo e la scoperta che a carico dell’uomo c’era un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di sorveglianza di Roma perché risultava evaso dai domiciliari. Dopo essere stato condotto in commissariato per gli accertamenti di rito, l’uomo è stato trasferito nel carcere di Rebibbia. Dovrà scontare una pena di 5 anni di reclusione per i reati di furto, ricettazione e falso. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.