TwitterFacebookGoogle+

Evasione: Padoan, migliorare la lotta anche con nuovi strumenti

(AGI) – Roma, 20 giu. – “Occorre contrastare evasione fiscale e criminalita’ in modo piu’ efficace”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, intervenendo alla festa della Guardia di Finanza. “Sara’ necessario potenziare gli strumenti esistenti e costruirne di nuovi”, ha aggiunto, sottolinenando che “il Governo e’ impegnato per il rilancio dell’economia anche percorrendo strade diverse dal passato” e “lavorando per correggere gli errori e modificare le pratiche inefficienti”.

Padoan, viviamo fase di rilancio sostenuta da riforme governo

“Per contrastare piu’ efficacemente alcune delle prassi piu’ distorsive non bastano modalita’ procedurali piu’ semplici ed efficienti”, ha aggiunto Padoan, “serve una forte sinergia e collaborazione tra tutti gli attori istituzionali coinvolti, e questo vale non solo per il contrasto all’illegalita’ ma piu’ in generale per il sostegno alla ripresa”. Il ministro ha poi evidenziato i “passi importanti” che sono stati fatti “nel miglioramento del rapporto tra fisco e contribuenti” attraverso la semplificazione degli adempimenti, con il 730 precompilato, con la fatturazione elettronica, con i provvedimenti sull’internazionalizzazione delle imprese e con la voluntary disclosure. Quest’ultima, ha sottolineato Padoan, “ha segnato un punto di forte discontiunuita’ rispetto agli scudi fiscali varati negli anni passati”. 

 

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.