TwitterFacebookGoogle+

Evento del giorno: il Ferragosto

15 agosto copia

L’assunzione di Maria in cielo è dogma cattolico proclamato da papa Pio XII il 1º novembre 1950, ( avete letto bene l’anno!) attraverso l’anno santo, con la costituzione apostolica Munificentissimus Deus (incipit latino, traducibile: “Dio generosissimo”).  La proclamazione di questo dogma rientra per i cattolici in uno degli ambiti in cui si esercita l’infallibilità papale sancita nel 1870 da papa Pio IX e dai padri del Concilio Vaticano Primo, secondo cui il magistero del papa, nel proclamare a certe condizioni una verità della fede o della morale, è infallibile. (In fondo due curiosi filmati dell’Istituto Luce sul Ferragosto del ’47 e del ’50)
Secondo il dogma,  fu trasferita in Paradiso, sia con l’anima che con il corpo, cioè fu assunta, accolta in cielo. L’Assunzione di Maria, nel cattolicesimo, è un’anticipazione della resurrezione della carne, che per tutti gli altri uomini, secondo i cattolici, avverrà soltanto alla fine dei tempi, con il Giudizio universale.
Le Chiese protestanti invece non credono nell’Assunzione di Maria, in quanto non narrata nell’Evangelo. La Chiesa anglicana nel 2005 ha dichiarato, tramite un documento della Commissione internazionale cattolica anglicana, di aver accettato l’Assunzione di Maria, ma non in quanto dogma. I cristiani ortodossi e armeni celebrano la Dormizione di Maria: Maria sarebbe stata assunta in cielo dopo la morte. Né la Dormizione, né l’Assunzione sono un dogma presso gli ortodossi o gli armeni. La differenza principale tra Dormizione e Assunzione è che la seconda non implica necessariamente la morte, ma neppure la esclude.

Il termine Ferragosto deriva dalla locuzione latina feriae Augusti (riposo di Augusto) indicante una festività istituita dall’imperatore Ottaviano Augusto nel 18 a.C. che si aggiungeva alle esistenti e antichissime festività cadenti nello stesso mese, per celebrare i raccolti e la fine dei principali lavori agricoli. E’ anche la celebrazione di Diana, Artemide greca, dea lunare per eccellenza, che sovrintendeva i cicli lunari con quelli biologici femminili. Pare esserci un parallelismo  tematico tra il mito del Ratto delle Sabine e la festa dell’Assunta, e forse anche con il mito di  Artemide. Buon Ferragosto!

Per saperne di più sui dogmi relativi a Maria da un punto di vista razionalista, leggi “Perché non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici) di Piergiorgio Odifreddi, capitolo “La Madonna”, pagg. 175-189.

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.