TwitterFacebookGoogle+

Extracomunitario ucciso a fucilate in un campo: stava rubando meloni

(AGI) – Foggia, 22 set. – Due agricoltori di Lucera (Foggia) sono accusati di aver ucciso a fucilate un extracomunitario sorpreso a rubare meloni in un campo. Ferdinando Piacente di 65 anni e suo figlio Raffaele, di 27 anni, di Lucera (Fg) sono stati fermati dai carabinieri con le accuse di omicidio in concorso, tentato omicidio in concorso e porto illegale di armi. Sarebbero loro, secondo le indagini, gli assassini di Mamoudou Sare, cittadino del Burkina Faso di 37 anni. Padre e figlio avrebbero anche ferito un connazionale della vittima, Adam Kadago, ricoverato in prognosi riservata agli Ospedali Riuniti di Foggia.

Secondo quanto emerso da una prima ricostruzione degli inquirenti i due, in compagnia di un terzo connazionale, stavano rubando dei meloni nell’azienda agricola dei Piacente, nelle campagne tra Foggia e Lucera in localita’ Vaccarella. Raffaele Piacente e’ intervenuto per fermarli ed e’ stato colpito da uno dei tre al volto. Cosi’ il padre avrebbe preso un fucile, regolarmente detenuto e sparato alcuni colpi. Gli stranieri sono fuggiti a bordo di una Fiat Uno, inseguiti da padre e figlio con un ‘Suv’.

Il padre avrebbe sparato un altro colpo di fucile centrando le ruote della Fiat che si e’ cosi’ fermata. I tre passeggeri sono fuggiti a piedi: il 65enne avrebbe sparato altri tre colpi. Due hanno raggiunto Sare alla schiena e ad un braccio uccidendolo all’istante. Il terzo proiettile ha colpito un altro straniero al petto. L’uomo e’ riuscito a chiedere aiuto ad un altro agricoltore della zona che ha allertato i carabinieri. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.