TwitterFacebookGoogle+

Facebook sospende un'altra società che raccoglieva dati dai profili con un quiz

Facebook ha sospeso la società CubeYou, accusata di aver utilizzato gli stessi metodi con i quali Cambridge Analytica ha potuto accedere ai dati di oltre 87 milioni di utenti per scopi di propaganda. Tramite dei quiz proposti come “ricerca accademica no-profit”, l’azienda ha raccolto informazioni sugli utenti, per poi rivenderle sul mercato del marketing, delineando uno scenario simile a quello che ha trascinato il social network nella più grave crisi dalla sua fondazione.

Leggi anche: I due giorni più lunghi (in diretta streaming) di Mark Zuckerberg

“Sei quello che ti piace”, oppure “Che tipo di arma di Star Wars sei”: questo il nome di alcune delle app che CubeYou utilizzava per profilare gli utenti, e per le quali è stata temporaneamente messa fuori campo da Facebook. L’azienda è accusata di aver commerciato dati di profili raccolti per finalità di ricerca, senza chiarire che sarebbero state usate a scopo di lucro. Secondo un’inchiesta della Cnbc, CubeYou avrebbe agito in collaborazione con il Dipartimento di psicometria dell’Università di Cambridge. Caso simile a quello di Cambridge Analytica, che si è avvalsa di uno strumento sviluppato dal ricercatore russo Aleksandr Kogan.

Facebook is suspending another data analytics firm called CubeYou after CNBC notified FB that CubeYou was collecting info about users through quizzes misleadingly labeled “for non-profit academic research,” then shared user info w/marketers. https://t.co/HUp4TqXzG5

— Nick Short (@PoliticalShort) April 8, 2018

Sul proprio sito CubeYou vanta la capacità di poter fornire informazioni personali utili all’identificazione (Personally identifiable information, Pii), come nomi e cognomi, indirizzi di posta elettronica, indirizzi Ip e tracce provenienti dai browser. In una versione precedente della propria pagina, modificata dopo il 19 marzo e ancora disponibile su Internet come copia, CubeYou sosteneva di poter condividere anche dati quali età, genere, like ai post e menzioni di particolari marche nei commenti.

“Queste accuse sono molto serie, e abbiamo deciso di sospendere CubeYou da Facebook mentre investighiamo”, ha risposto alla Cnbc Ime Archibong, vicepresidente dei rapporti con le altre aziende di Facebook. La possibilità di CubeYou di continuare a utilizzare il social network dipenderà ora dai risultati dell’inchiesta interna all’azienda di Menlo Park.

Leggi anche: La fiducia di americani e tedeschi in Facebook è crollata. Due sondaggi

L’Amministratore delegato di CubeYou, Federico Treu, ha risposto alla Cnbc che la sua azienda ha collaborato con l’Università di Cambridge solo dal 2013 al 2015, e sostiene che in ogni caso i dati raccolti sarebbero solo quelli degli utenti che hanno installato l’app, e non quelli dei loro amici, come nel caso Cambridge Analytica. Cambridge University ha risposto ridimensionando la sua collaborazione con CubeYou, il quale “avrebbe solo sviluppato un sito”, secondo quanto riportato dalla Cnbc.

La decisione di Facebook arriva a pochi giorni dalla sospensione di AggregateIQ, azienda canadese specializzata nella profilazione e legata alla stessa Cambridge Analytica.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.