TwitterFacebookGoogle+

Famiglia Lo Porto conferma, da Usa "donazione" di oltre 1 milione di dollari

Roma – Un milione e duecentomila dollari a titolo di “donazione” da parte degli Stati Uniti ai familiari di Giovanni Lo Porto, il cooperante palermitano ucciso nel 2014 da un drone in Pakistan.

A confermarlo e’ il legale dei familiari, Andrea Saccucci, che per il resto non intende rilasciare altro tipo di dichiarazione. Se non quella di precisare che “comunque vi e’ ancora un procedimento penale aperto presso la Procura della Repubblica di Roma relativo al sequestro e alla morte di Lo Porto in Pakistan”.

L’accordo tra gli Usa e i familiari e’ stato siglato nei mesi scorsi attraverso un atto notarile – che oggi ha pubblicato il quotidiano La Repubblica – in cui si precisa che la somma e’ sottoposta ad una imposta dell’otto per cento, cosi’ come previsto dalla legge italiana per le “donazioni” provenienti da stati esteri. “Ci risulta – ha precisato l’avvocato – che vi siano stati altri casi, anche se non donazioni, in cui siano state elargite somme di danaro ai familiari di vittime uccise da droni”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.