TwitterFacebookGoogle+

Far West a Napoli, Alfano invia rinforzi

(AGI) – Napoli, 7 set. – Terzo raid consecutivo con spari in aria nella zona di Soccavo, a Napoli. Gli spari in strada sono cominciati alle 16,30 circa di ieri pomeriggio, quando e’ arrivata la prima segnalazione alla polizia in via Montagna spaccata e poi in via Epomeo, dove, conficcati in un balcone, sono state repertate due ogive di proiettili calibro 9×21. Nell’appartamento abita un incensurato. Secondo quanto riferito agli investigatori dai residenti, a sparare sarebbero state alcune persone in sella a quattro-cinque moto. Piu’ tardi, dopo le 20,30, altro raid in via Discobolo, anche qui con pallottole conficcate nelle finestre di un incensurato e la segnalazione di persone a bordo di grossi scooter. Altro raid, poi, stamani alle 6,30, in via Catone. Qui, ignoti hanno usato un’arma da guerra, un kalashnikov, e sono stati repertati dalla polizia 21 bossoli, nonche’ frammenti di ogiva e un proiettile inesploso. Una porta-finestra dell’abitazione di un incensurato presentava ben sette fori. Registrati anche danni causati dai proiettili alle tubature del gas e dell’acqua, che i tecnici delle rispettive azienda hanno provveduto a riparare. Sempre questa mattina, una bomba a mano inesplosa e’ stata trovata in un parcheggio in via Epomeo. Sul posto i carabinieri e gli artificieri dell’Arma. In quell’area non ci sono obiettivi considerati sensibili. Indagini in corso. “A seguito dei recenti episodi di criminalita’ che si sono verificati a Napoli, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha disposto il potenziamento dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio con l’invio immediato di oltre 50 unita’ di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e delle Compagnie Intervento Operativo dell’Arma dei Carabinieri”. A renderlo noto e’ il Viminale. “Con questo nuovo dispositivo – ha sottolineato il ministro Alfano – intendiamo rafforzare ulteriormente la presenza delle istituzioni sul territorio napoletano, perche’ siamo al fianco dei tanti cittadini onesti che possono e devono contare sullo Stato a difesa della legalita’ e nella lotta alla criminalita’”. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.