TwitterFacebookGoogle+

Farmaci: un nuovo software per gestire le terapie sugli over 65

(AGI) – Ancona, 3 set. – “In un contesto di progressivo
invecchiamento della popolazione in Europa, il numero di
anziani che presentano tre o piu’ patologie (multimorbidita’)
sta crescendo rapidamente”. Lo ha affermato Antonio Cherubini,
responsabile dell’unita’ operativa di geriatria e accettazione
geriatrica d’urgenza dell’Inrca, nell’ambito della conferenza
annuale del progetto SENATOR (Software ENgine for the
Assessment and optimitazion of drug and non-drug Therapy in
Older peRsons), lo studio promosso dalla Commissione europea
che mette insieme i migliori centri specializzati in geriatria,
tra cui l’IRCCS INRCA, teso a ottimizzare l’utilizzo dei
farmaci e delle terapie non farmacologiche nel paziente anziano
complesso, anche grazie al supporto dell’informatica. “Un
fenomeno – aggiunge – che comporta il massiccio utilizzo di
farmaci diversi sul paziente, con possibili effetti collaterali
derivanti dalla loro interazione, che riguardano circa sei
anziani su dieci, aumentando i costi per le cure”. Attualmente
infatti la meta’ degli over 65 assume abitualmente oltre cinque
medicinali, mentre vi e’ un sottoutilizzo delle terapie non
farmacologiche, come esercizio fisico e dieta. “Per questo –
spiega Cherubini – nell’ambito di SENATOR stiamo sviluppando,
con la collaborazione di aziende leader nello sviluppo
dell’informatica in medicina, un software di supporto ai medici
non specialisti in geriatria per l’ottimizzazione delle cure.
Dopo aver inserito una serie di dati che derivano da
un’accurata valutazione del paziente, il software, tramite un
algoritmo specifico, supportera’ il medico nella scelta
ottimale dei farmaci e delle cure alternative ad essi, quando
possibile. La sperimentazione del software SENATOR sara’
avviata entro l’autunno e coinvolgera’ simultaneamente, oltre
all’INRCA, altri cinque ospedali in Irlanda, Regno Unito,
Belgio, Spagna e Islanda, su un campione di 1800 pazienti
complessi ricoverati in reparti chirurgici e medici ad
eccezioni di quelli di geriatria. Per tale motivo ed in
un’ottica di condivisione delle competenze, della metodologia e
della casistica, l’INRCA condurra’ lo studio presso l’Azienda
Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona. In
particolare verranno valutati i benefici nel ridurre gli
effetti indesiderati dei farmaci e l’eventuale abbassamento
della spesa sanitaria

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.