TwitterFacebookGoogle+

Femministe contro il bacio del marinaio e dell’infermiera: Fu una violenza

Femministe contro il bacio del marinaio e dell'infermiera: Fu una violenzaPer quasi settant’anni è stata un simbolo dell’amore che vince sulla guerra e nessuno ci ha mai trovato niente di disdicevole. Ora invece, per un gruppo di femministe francesi, la celebre foto del bacio a Times Square tra il marinaio e l’infermiera, travolti dalla passione alla notizia della fine della Seconda Guerra Mondiale, è da censurare perché, sostengono, rappresenterebbe una violenza sessuale.

Le attiviste del gruppo Osez le femminisme, in particolare, si sono scagliate contro una riproduzione scultorea della famosa fotografia, installata a Caen, in Normandia, fuori dal museo che commemora l’omonimo sbarco del 6 giugno 1944. Le donne hanno lanciato una petizione per richiederne la rimozione, affermando che lo stesso fotografo, Alfred Eisenstaedt, testimoniò che, prima del celebre scatto, il marinaio avesse cercato di baciare tutte le donne presenti a Times Square.

Nel testo della petizione, che ha raccolto sinora più di 700 firme, si può leggere: Quel marinaio avrebbe potuto ridere con queste donne, abbracciarle, chiedere loro se avesse potuto baciarle allegramente. Invece no, le abbrancò con mano ferma e le baciò. Si tratta di una vera e propria violenza. Dal museo, stupefatti, hanno replicato che l’infermiera, Greta Friedman, si è sempre detta felice di quel bacio e non si è mai considerata vittima di una violenza.

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.